360° nasce dall’esigenza di riscoprire e riconciliare il rapporto tra uomo e natura utilizzando un approccio olistico, in cui le necessità spirituali, fisiche ed ambientali di ciascun individuo non possono essere scisse. I cardini su cui si basa la “filosofia 360°” fanno perno su alcune considerazioni………

Dall’inizio dei tempi l’uomo ha vissuto cercando di trarre profitto dal suo habitat, adattandosi all’ambiente che lo circondava, esattamente come fa ogni essere appartenente alla natura, mutando la propria tana a seconda delle necessità. Ebbene, cos’è cambiato? Potenzialmente niente, ma, ahinoi, in realtà moltissimo! Siamo oramai come dimentichi che facciamo parte di questa Terra, quasi i continui sforzi compiuti dal nostro corpo per ricordarci quale sia la Verità, mancassero di udito….. pensiamo ad esempio: alle donne durante il periodo di gravidanza, i loro sensi si acuiscono (soprattutto l’olfatto - sistema limbico, retaggio della nostra vita dedito alla pura istintualità) perché “le madri devono proteggere la propria prole!” ; alla peluria che compare durante la pubertà, essenziale per evitare la dispersione degli odori (veicoli primari per gli approcci amorosi) ; oppure, ancora, le caratteristiche fisionomiche dei grandi gruppi etnici, splendido esempio di come si sia stati capaci di adattare il fisico alle peculiarità ambientali…. ed allora, qual è il motivo per cui, in modo così accanito ci siamo obbligati a farci totalmente soggiogare dal “la ragione ci differenzia dalle bestie!”?……… Già! Proprio soggiogare! Poiché, anziché muovere in modo armonico la ragione verso l’istintualità, abbiamo scelto di annullare l’una per far prevalere l’altra…… con il solo risultato che adesso siamo tutti alla ricerca spasmodica di ritrovare un po’ del benessere perduto….. ed ecco che fioriscono/rifioriscono le materie olistiche, la psicanalisi tradizionale, bioarchitettura (intesa come coscienza dell’ eco sostenibilità ),ect, etc……. quasi fossero tutte una sorta di filo d’Arianna pronto ad indicarci la strada per tornare a “Casa” !!!!!!!

Quanto sopra, corrisponde alle fondamenta su cui poggia l’ideologia di 360°. La scelta di adottare questa denominazione risiede in:

lo strumento utlizzato per le consulenze Feng Shui è la bussola geomantica che contiene in se 360° (angolo giro).

l’approccio olistico che vede la compenetrazione di Feng Shui, Theta Healing ed Aura Soma per sostenere la ri-armonizzazione energetica dell’uomo – nel suo – ambiente.

I progetti Deliza Design impiegati come trait d’union tra le odierne necessità abitative, la moderna visione estetica e l’antica scienza del Feng Shui Imperiale, insieme ad alcune tecniche di balancing.

La qualifica di practitioner in Thetha Healing ed Aura Soma e soprattutto quella di consulente internazionale di “Chue Style Feng Shui” (Feng Shui Imperiale-tradizionale) rendono attuabile un lavoro sinergico di riequilibrio energetico su più livelli: fisico, spirituale ed ambientale .